Moneta celebrativa per Ennio Morricone

La Zecca italiana omaggia il Maestro Ennio Morricone con una moneta dedicata a quasi un anno di distanza dalla scomparsa, avvenuta il 6 luglio 2020.

ennio morricone moneta celebrativa zecca rara

Descrizione della moneta celebrativa di Ennio Morricone

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha emesso la moneta celebrativa di Ennio Morricone all’interno della Collezione Numismatica 2021, e fa parte della serie “Grandi Artisti Italiani”. Il valore nominale sarà di 5 euro. Nel dritto è raffigurato un ritratto del Maestro, mentre nel giro abbiamo una scritta “Repubblica Italiana” e il nome dell’autore della moneta, Maria Angela Cassol, in esergo. Sul rovescio, infine, troviamo disegnate le mani di Morricone nell’atto di dirigere.

Nel giro, una scritta con il suo nome in alto, il valore “5 euro” e nel campo di destra, “R”, identificativo della Zecca di Roma, e l’anno di emissione 2021. Due le versioni che sono state emesse: una fior di conio in argento con tiratura di 8 mila pezzi e 5 euro bimetallica in 10 mila pezzi.

Le altre emissioni previste nel corso dell’anno:

  • Professioni Sanitarie – 2 euro
  • Serie enogastronomica – Emilia-Romagna, tortellino e lambrusco – 5 euro
  • Serie enogastronomica – Sicilia, cannolo e passito– 5 euro
  • 700° anniversario della morte di Dante Alighieri – Inferno – 2 versioni oro e argento (20 e 5 euro)
  • 450° nascita Caravaggio – 2 versioni oro e argento (20 e 5 euro)
  • 150° Anniversario dell’invenzione del telefono – Antonio Meucci – 5 euro
  • Serie Animali in via di estinzione – Orso polare – 5 euro
  • Serie Moneta iconica – Lira – 2 versioni (20 e 50 euro)
  • 100° Federazione Italiana Pallacanestro – 10 euro

Questi i dettagli della moneta:

METALLO Argento 925‰
CONTINGENTE 8.000
TIPOLOGIA Monete Italia Euro
AUTORE Maria Angela Cassol
ANNO DI EMISSIONE 2021
DATA DISPONIBILITA’ 15 giu 2021
VALORE NOMINALE 5,00 €
BORDO Godronatura spessa continua
FINITURA Fior di conio
DIAMETRO (mm) 32,00
PESO (gr) 18,000000
CONFEZIONAMENTO Astuccio

Lascia un commento